JPMorgan si aspetta che Bitcoin raggiunga i $146K dopo aver affollato l’oro

Il nuovo target Bitcoin di JPMorgan è enorme, ma quest’anno gli Hodlers devono tenere i cavalli in pugno
JPMorgan si aspetta che Bitcoin raggiunga i $146K dopo aver affollato l’oro

Obiettivi „insostenibili“
Il backtracking di JPMorgan
JPMorgan, la più grande banca statunitense, ha stimato che Bitcoin potrebbe potenzialmente raggiungere un obiettivo a lungo termine di 146.000 dollari.

Come ha fatto notare lo stratega Nikolaos Panigirtzoglou, questi enormi guadagni potrebbero essere possibili se la Bitcoin continua ad affollare l’oro, ma avverte anche che il processo non avverrà da un giorno all’altro come alcuni tori potrebbero aspettarsi:

Una convergenza di volatilità tra Bitcoin e oro difficilmente avverrà rapidamente ed è nella nostra mente un processo pluriennale. Ciò implica che l’obiettivo teorico di prezzo del Bitcoin sopra i 146.000 dollari dovrebbe essere considerato come un obiettivo a lungo termine, e quindi un obiettivo di prezzo insostenibile per quest’anno.

JP Morgan

Obiettivi „insostenibili“
Mentre alcuni ritengono che quest’anno la Bitcoin per commerciare nel range 50.000-100.000 dollari, gli strateghi di JPMorgan avvertono i permaboli che tali livelli sarebbero „insostenibili“ nel 2021.

Tuttavia, la banca non esclude che la più grande moneta criptata possa effettivamente raggiungere obiettivi così folli quest’anno a causa del fervore speculativo.

La Bitcoin è salita a un nuovo massimo storico di 34.800 dollari il 3 gennaio, prima di scendere sotto il livello di 28.000 dollari il giorno successivo nel suo più grande calo dai tempi del „Giovedì Nero“ del marzo 2020.

Il modello di valutazione del Bitcoin stock-to-flow – che è stato accurato fino ad ora – prevede che il Bitcoin potrebbe raggiungere i 100.000 dollari entro la fine del 2021.

JPMorgan dice alle istituzioni che abbandonano gli ETF d’oro per Bitcoin

Il backtracking di JPMorgan
Gli obiettivi di JPMorgan dovrebbero essere presi con un pizzico di sale. Alla fine di novembre, quando Bitcoin si stava già avvicinando ai massimi storici, Panigirtzoglou ha dovuto fare marcia indietro rispetto alla sua precedente previsione che i consulenti per il trading delle materie prime avrebbero potuto vanificare il suo rally:

La continuazione del rally di Bitcoin sta mettendo in discussione la nostra precedente valutazione secondo la quale le posizioni ipercomprate da parte dei trader di momentum, come i CTA, potrebbero potenzialmente innescare una presa di profitto o una media di flussi di ritorno nel breve termine.

Come riportato da U.Today, JPMorgan ha stimato che i fondi pensione e le compagnie di assicurazione potrebbero investire almeno 600 miliardi di dollari in Bitcoin.